L’amore ai tempi del Corona Virus


Oggi me so’ svejato co’ ‘a tosse,
ho mollato ‘n paro de starnuti
più forti de’ rutti de Minosse
che nell’Ade riceve i deceduti.

Avoja a dì ch’è solo ‘na febbretta,
passa presto, nun abbiate fretta,
tutti scappeno senza damme retta
manco avessi sparato ‘na loffetta.

Mi moje nun me sfiora co’ un dito,
me la devo fà da solo la pugnetta:
“niente da fà finché nun sei guarito,
nun me toccà co’ sta mano ‘nfetta.”

Ahò, sto virus è proprio ‘na disdetta,
come te soffi er naso sei tu l’untore
e nissuno te se fila più pe’ fa l’amore:
nun te resta che gonfià ‘na bamboletta.

di Enrico Bernard

Sull'Autore

Avatar

Libertates è un blog di cultura liberale e democratica, valori nei quali crediamo ed intendiamo promuoverli nella società civile.

Post correlati