S’avvicinano le “europee”


L’ultima pasquinata di Enrico Bernard sull’arrivo delle europee

Me potete pure tojie l’amicizia
ssi ‘sto racconto nun ve sfizia,
tanto l’amichi uno che ce li ha fà
se tutti insieme nun se po’ cantà?

Mo’ voteremo li candidati europei
ch’er pugno sbatteranno sur tavolo,
ma gli interessi nostri cor cavolo,
che li faranno – di certo nun i miei.

Se ariempiranno le tasche de sgheji
e ce arifaranno sentì come bbabbei
per avecceli mannati proprio noi
a fa girà dell’alta finanza li vassoi.

Ma li mortacci nostra e pure loro,
se nun ve dispiace, fanno affari d’oro,
c’aripetono che l’Europa è ‘na nazione

e le genti poi ‘e sporpano a colazione.

Uno dice che dichi cose senza senso,
che nun ce sta proprio ‘sto lamento,
poi lo senti parlà ar bare e all’osteria
‘ncazzato pe’ ‘sta sociale macelleria.

Sai allora che je risponno tondo tondo?
Ssi nun t’enteressa er popolo moribondo
io guarda, me vorto e manco te rispondo,
amico mio, tu c’ha li sordi se fai er bonzo.

Perché si nun ce ll’hai, porcaccio mondo,
o sei scemo ad abboccà a ‘sta fregatura
dell’unione der Greco cor Tedesco biondo,
oppure c’hai la zucca piena de segatura.

di Enrico Bernard

Sull'Autore

Avatar

Libertates è un blog di cultura liberale e democratica, valori nei quali crediamo ed intendiamo promuoverli nella società civile.

Post correlati