Dino Cofrencesco

43 ARTICOLI
Dino Cofrancesco è uno dei più importanti intellettuali italiani nel campo della storia delle dottrine politiche e della filosofia. E' autore di innumerevoli saggi e tra i fondatori dei Comitati per le Libertà. Allergico all'ideologia dell'impegno, agli "intellettuali militanti", ai profeti e ai salvatori del mondo, ai mistici dell'antifascismo e dell'anticomunismo, ha sempre visto nel "lavoro intellettuale" una professione come un'altra, da esercitarsi con umiltà e, nella misura del possibile, "senza prendere partito". Per questo continua, oggi più che mai, a ritenere Raymond Aron, Isaiah Berlin e Max Weber gli autori più formativi del '900; per questo, al tempo dell'Intervista sul fascismo di Renzo De Felice, si schierò, senza esitazione, dalla parte della storiografia revisionista, senza timore di venir accusato di filofascismo.

Exclusive articles:

E se scegliessimo la parte sbagliata della storia?

Sapere qual’è “il corso della Storia” è tipico di tutti I totalitarismi... di Dino Cofrancesco

No alla guerra civile

Un commento “a caldo” e inedito alle elezioni francesi di uno dei maggiori esperti di dottrine politiche. di Dino Cofrancesco

Perché l’aborto non è un diritto

Per un vero liberale non esiste né il diritto all’aborto né il divieto assoluto di abortire, ma una zona grigia in cui muoversi con cautela e buon senso... di Dino Cofrancesco

Due parole sulla demonizzazione di Donald Trump

Un’appassionata difesa della società libera e della democrazia: quelli che contano sono la difesa della costituzione e dei diritti civili. Il resto sono scelte politiche che vanno rispettate e accettate, ci piacciano o no. di Dino Cofrancesco

L’autocritica del si

Sarebbe bastato poco per avere un referendum davvero benfatto, invece così… di Dino Cofrancesco

Breaking

Economia romana a somma zero: un modello primitivo, ma ancora vincente e vigente

Dalle origini fino a poco più di due secoli fa, l’umanità aveva una modesta capacità di creare valore. Ferma restando la vasta massa di stupidi incapaci di creare valore, ma efficientissimi nel distruggere quello di tutti, la maggior parte... di Stefano Cianchi (Bussola Italia)

Licenziare lo statale si può

Non dovrebbe destare così tanto sconcerto il fatto di non aver rinnovato il contratto a molti dipendenti pubblici... Di Carlo Lottieri (da “il Giornale” - IBL)

ITA: UN VERO SUCCESSO!

Con la vendita di Ita a Lufthansa si chiude (almeno per ora) una vicenda emblematica di come si è intesa e ancora s’intende la politica industriale in Italia. Politica che semplicemente non esiste: mancano prospettive a lungo termine, progetti e linee guida... di Angelo Gazzaniga

LA BUROCRAZIA SECONDO LIBERTATES – CAP III NORME

Una burocrazia funziona quando esistono norme chiare, semplici, poco numerose e comprensibili a tutti. Esattamente quello che non c’è in Italia. Dove:... di Libertates
spot_imgspot_img