Come la Regione Lombardia spende i propri soldi

Data:


Due treni Atr220 di Trenord utilizzati sulla linea Brescia-Edolo sono stati messi in vendita per 403.000 euro ciascuno.
Una notizia come tante salvo che:

  • i treni sono stati acquistati nel 2009 da Ferrovienord (di proprietà della Regione Lombardia) da una società polacca per 4 milioni ciascuno quando le Ferrovie del Sud Est di Bari acquistavano treni identici a 2 milioni l’uno
  • gli stessi convoglio non sono praticamente mai entrati in servizio sia per i frequenti guasti, sia perché inadatti alle salite della linea

Che in Regione non sapessero il costo del treno e che la linea per Edolo fosse in salita?

A pensar male, diceva Andreotti, si fa peccato ma spesso la si azzecca.

È questa, comunque, un’ulteriore prova di come in questa zona grigia tra politica e aziende “municipalizzate” o “speciali” (o “in housing” per usare un’espressione alla moda), cioè aziende integralmente di proprietà di enti pubblici che esercitano un’attività in regime di monopolio sul territorio, si annidano i peggiori sprechi (per usare un eufemismo”) della spesa pubblica.

Come affrontare il problema?

  • mettendo in concorrenza i servizi offerti: in questo modo ogni azienda dovrebbe preoccuparsi di fornire servizi migliori a costi competitivi e non agire in regime di monopolio più o meno occulto (basti l’esempio proprio della Regione Lombardia in cui si sono fuse le Ferrovie Nord Milano con Trenitalia Lombardia per aggirare quella gara già prevista nel 2010 dalla UE…)
  • rescindendo questi legami incestuosi: queste aziende (di diritto privato) dovrebbero avere rapporti con diversi enti o agire su territori diversi oppure essere riassorbite dagli enti stessi, rientrando così nei controlli e nei limiti previsti per gli enti pubblici.

di Angelo Gazzaniga

wp_user_avatar
Angelo Gazzaniga
Presidente del Comitato Esecutivo di Libertates. Imprenditore nel campo della stampa e dell’editoria. Da sempre liberale, in lotta per la libertà e contro ogni totalitarismo e integralismo.

Share post:

Iscriviti alla nostra newsletter

Recenti

Ti potrebbe interessare anche...
Libertates

DUE ITALIANI VERI

Spesso le piccole cose danno uno spaccato illuminante su certi modi di essere. Eccone due... di Guidoriccio da Fogliano

MA ESISTE UN MINISTERO DELL’ISTRUZIONE?

Il Ministro dell’Istruzione e del Merito ha giustificato l’italiano sgrammaticato del comunicato emesso in occasione della polemica sul Ramadan nella scuola di Pioltello con il fatto che lo ha dettato al telefono.... di Guidoriccio da Fogliano

HISTORIA MAGISTRA VITAE?

Non si direbbe. Salvini ha dichiarato solennemente “il popolo che vota ha sempre ragione”.... di Guidoriccio da Fogliano

Giusta la legge contro il sovraindebitamento, ma…

Un imprenditore di Imperia, attualmente disoccupato, si è visto recapitare un’ingiunzione di pagamento di 11 milioni di euro per tasse inevase da un’impresa edile di aveva delle quote... di Angelo Gazzaniga