I cinesi in Italia: spesso sfruttati dai loro connazionali. E noi cosa facciamo?

film cinesi
La situazione dei cinesi irregolari in Italia è spesso sotto gli occhi di tutti: sfruttati dai loro connazionali e dalla mafia cinese, senza aiuti, appoggi o diritti. Ma sorge spontanea una domanda quando vediamo questo servizio: perché di questa situazione si sono occupate le Iene e non la magistratura o la qualche altra autorità dello Stato?
Ecco quello che uno Stato liberale, moderno e democratico dovrebbe fare: tutelare i diritti di tutti coloro che vivono sul suo territorio e far rispettare la legge vigente senza ritardi, disinteressi o disattenzioni.
è quello che i Comitati da sempre chiedono: uno Stato snello ed efficiente che faccia il suo dovere bene, presto e a costi verificabili dai cittadini; non uno Stato pletorico, burocratico, assistenzialista che si preoccupa di quelli che “contano” e si disinteressa di tutti gli altri

Angelo Gazzaniga

 

Sull'Autore

Angelo Gazzaniga

Presidente del Comitato Esecutivo di Libertates. Imprenditore nel campo della stampa e dell’editoria. Da sempre liberale, in lotta per la libertà e contro ogni totalitarismo e integralismo.

Post correlati