Ferragni: quando si “scoperchia il vaso di pandoro…”


Si potrebbe intitolare in questo modo la vicenda di questi giorni, quando si scopre che un influencer guadagna centinaia di migliaia di euro per “consigliare” un dolce che viene venduto a prezzo maggiorato a scopo benefico: benefico suo verrebbe voglia di dire.
Ma il problema è molto più grave: come può un “influencer” condizionare in tal modo le scelte di molti?
Problema di coloro che si lasciano “influenzare” e comprano prodotti inutili o a prezzi maggiorati senza rendersi conto di quanti e quali interessi nascondano queste situazioni, potremmo dire.
Ma quando questi influencer trattano temi di interesse generale (politica, economia, morale) come controllarli o sapere cosa nascondono?

di Guidoriccio da Fogliano

Sull'Autore

Libertates è un blog di cultura liberale e democratica, valori nei quali crediamo ed intendiamo promuoverli nella società civile.

Post correlati