Donde viene er virus?


Me dispiace pe’ quei poverelli
che so’ morti causa pippistrelli
che nun sono simili all’uccelli
ma all’ommini sono più fratelli.

Er virus ce scambia pe’ bestiacce
tutte nere che voleno de notte,
pe’ queste s’attacca alle vecchiacce
e ai vecchietti pronti pe’ la botte.

E’ fatta de legno ma senza vino
e dentro è ricuperta de velluto:
ce se finisce quanno ch’er destino
dice: amico, è ora, sei fottuto.

Sarà pure tutta colpa de nessuno
s’è successo quello ch’è successo,
lo so ben io che ce sta qualcuno
da metteje ‘a testa dentr ‘ar cesso.

Ammesso infatti e non concesso
che l’omo er gene cià lo stesso
der topaccio, io nun sono fesso:
nun è lui che ce ll’ha trasmesso.

di Enrico Bernard

Sull'Autore

Avatar

Libertates è un blog di cultura liberale e democratica, valori nei quali crediamo ed intendiamo promuoverli nella società civile.

Post correlati