Sgarbi: che “sgarbo” ai lavoratori italiani all’estero!

Data:


L’altra sera Sgarbi, ritornando dal Festival dio Locarno, ha superato sull’autostrada una lunga fila di auto in coda utilizzando (abusivamente) uin lampeggiante.
Alcuni automobilisti (siamo in Svizzera, non dimentichiamolo) hanno comunicato la targa alla Polizia cantonale che lo ha fermato a Chiasso, denunciandolo all’autorità giudiziaria e lasciandolo ripartire dopo aver lasdciato una cauzione di 500 franchi.
Il giorno successivo sul blog di Sgarbi è apparsa la frase: “Svizzera con te ho chiuso”.
Il tutto è stato, ovviamente, riportato sulla prima pagina dei giornali locali.
Una prova ulteriore di come il comportamento di certi personaggi confermi il cliché abituale che i Paesi del Nord hanno nei confronti degli italiani.
E soprattutto uno “sgarbo” nei confronti di quelle migliaia di italiani che all’estero lavorano, vivono e si comportano spesso molto meglio dei cittadini del posto.

di Guidoriccio da Fogliano

Articolo precedente
Articolo successivo
wp_user_avatar
Libertateshttps://www.libertates.com
Libertates è un blog di cultura liberale e democratica, valori nei quali crediamo ed intendiamo promuoverli nella società civile.

Share post:

Iscriviti alla nostra newsletter

Recenti

Ti potrebbe interessare anche...
Libertates

Antirazzismo a senso unico?

Il leader cinese Xi Jinping alla richiesta di collaborare alla liberazione di una ragazza israeliana ostaggio in quanto figlia di una cinese si è rifiutato di farlo adducendo che... di Guidoriccio da Fogliano

DUE ITALIANI VERI

Spesso le piccole cose danno uno spaccato illuminante su certi modi di essere. Eccone due... di Guidoriccio da Fogliano

MA ESISTE UN MINISTERO DELL’ISTRUZIONE?

Il Ministro dell’Istruzione e del Merito ha giustificato l’italiano sgrammaticato del comunicato emesso in occasione della polemica sul Ramadan nella scuola di Pioltello con il fatto che lo ha dettato al telefono.... di Guidoriccio da Fogliano

HISTORIA MAGISTRA VITAE?

Non si direbbe. Salvini ha dichiarato solennemente “il popolo che vota ha sempre ragione”.... di Guidoriccio da Fogliano