Non c’è due senza tre (papi e santi)

pasquinate
Una nuova serie per Libertates: delle pasquinate, satire in italo-romanesco a sfondo politico

Proprio er giorno della sua canonizzazione
è crollato der papa polacco er crocefisso
dritto sulla capoccia de ‘n povero cristo
che c’è rimasto, a’ faccia della benedizione!

Fammo a capisse, pe’ me Wojtila era bravo,
n’omo coraggioso che ha detto pane ar pane
e vino ar vino, ha cercato de liberà lo schiavo
ed allevià dovunque ‘e sofferenze quotidiane.

Ce provò a risorve er problema della fame,
disse ch’è colpa d’un sistema che c’ha brame,
che er nazifascismo è ‘na tragedia immane,
e grazie a lui dei Soviet solo Putin ce rimane.

Fallo santo subito inventandose er miracolo
metterlo come n’icona in sur tabernacolo,
semo sinceri, pare solo roba da cenacolo
de’ cardinali che vonno arifasse n’oracolo.

Pace e gloria al nome suo, grande Carolo,
ma lasciamolo sta ‘n pace n’antro secolo,
artrimenti finisce che se fa solo spettacolo
e la santità alla fine se vede cot binocolo.

Enrico Bernard

Sull'Autore

Avatar

Libertates è un blog di cultura liberale e democratica, valori nei quali crediamo ed intendiamo promuoverli nella società civile.

Post correlati