L’abolizione delle provincie: il solito “facite ammuina”

Data:

angelo
La vicenda dell’abolizione delle provincie è tornata al punto di partenza.
Dopo una vicenda che dura da decenni (cinquant’anni fa quando sono state create le regioni all’obiezione che si duplicavano enti e burocrazia si era risposto che le provincie sarebbe state soppresse a breve…), con discussioni, dibattiti, proposte, proposte si era finalmente arrivati ad una decisione: niente soppressione, ma riduzione del numero e dei costi delle provincie.
Niente da fare: in questi giorni la Consulta ha giudicato non attuabile il decreto del governo Monti perché non si può per decreto (utilizzabile per motivi di urgenza) modificare una legge costituzionale.
Noi ci chiediamo: ma con tutti quei consulenti e uffici legislativi dei ministeri non ci ha pensato nessuno?
Oppure siamo al solito “facite ammuina” di borbonica memoria: i marinai a destra corrono a sinistra e viceversa… tanta scena perché non cambi nulla?
Adesso il governo promette una legge di modifica costituzionale: speriamo bene, ma nel frattempo è passato un altro anno!.

E pensare che sarebbe stato sufficiente imitare un Paese vicino a noi, democratico ed efficiente quale la Svizzera: delegare ai cittadini la scelta attraverso un referendum.
Un referendum come quelli proposti dai Comitati: propositivo, semplice e chiaro nella formulazione (ad esempio: volete mantenere le provincie, accorparle o abolirle?) e senza quorum.
In sei mesi i cittadini avrebbero potuto decidere: un metodo più semplice, veloce e sostanzialmente più democratico.

Angelo Gazzaniga

wp_user_avatar
Angelo Gazzaniga
Presidente del Comitato Esecutivo di Libertates. Imprenditore nel campo della stampa e dell’editoria. Da sempre liberale, in lotta per la libertà e contro ogni totalitarismo e integralismo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Share post:

Iscriviti alla nostra newsletter

Recenti

Ti potrebbe interessare anche...
Libertates

MA ESISTE UN MINISTERO DELL’ISTRUZIONE?

Il Ministro dell’Istruzione e del Merito ha giustificato l’italiano sgrammaticato del comunicato emesso in occasione della polemica sul Ramadan nella scuola di Pioltello con il fatto che lo ha dettato al telefono.... di Guidoriccio da Fogliano

HISTORIA MAGISTRA VITAE?

Non si direbbe. Salvini ha dichiarato solennemente “il popolo che vota ha sempre ragione”.... di Guidoriccio da Fogliano

Giusta la legge contro il sovraindebitamento, ma…

Un imprenditore di Imperia, attualmente disoccupato, si è visto recapitare un’ingiunzione di pagamento di 11 milioni di euro per tasse inevase da un’impresa edile di aveva delle quote... di Angelo Gazzaniga

Ferragni: quando si “scoperchia il vaso di pandoro…”

Si potrebbe intitolare in questo modo la vicenda di questi giorni, quando si scopre che un influencer guadagna centinaia di migliaia di euro per “consigliare” un dolce che... di Guidoriccio da Fogliano