Italia Vs Spagna: un confronto impietoso (per noi)

Data:

angelo
La Spagna, l’altro grande malato dell’Europa, sta ormai uscendo dalla crisi: per la prima volta il Pil trimestrale mostra un segno più dopo nove trimestri di segno negativo. E’ la certificazione della ripresa.
In Italia invece l’aumento del Pil è rimasto nelle mondo delle speranze e delle dichiarazioni dei politici.
Per un confronto tra i due Paesi bastano alcuni dati:

  • negli ultimi quattro anni gli investimenti stranieri sono stati di 107 miliardi in Spagna e 70 in Italia
  • nell’ultimo anno a fronte di 28 miliardi di euro investiti da stranieri in Spagna ci sono i 9 arrivati in Italia
  • la produzione automobilistica in Spagna nei primi sei mesi del 2013 è stata di 1.100.000 auto contro le 360.000 dell’Italia (stesso livello del 1958!)
  • nel 2012 l’export è spagnolo è aumentato del 3,6%, quello italiano è diminuito del 4,4% (e ancora peggiori sono i dati relativi all’export extra UE, quello più redditizio)

Perché tutto questo?
In Spagna il governo Rajoy è in carica dal 2011 e vi rimarrà senza problemi sino al 2015: questo significa la possibilità di introdurre misure di austerity e soprattutto tagli delle spese senza grossi problemi: basti considerare il costo del lavoro (tra l’altro in Spagna non esiste l’art 18) che in questi ultimi anni è passato per unità di prodotto da 142 a 132 (fatto base 100 nel 2000).

In Italia non si riesce a sostituire una legge elettorale (definita dal suo stesso autore “una porcata”) che definire assurda e fallimentare è poco;
dei tre partiti maggiori: uno pensa a come salvare Berlusconi, l’altro a come finirà il congresso, il terzo non pensa proprio…
la magistratura è oltre il 150° posto al mondo come inefficienza…

Solo una decisa svolta verso una democrazia diretta, un federalismo fiscale, una legge elettorale che permetta ai cittadini di scegliere, votare e giudicare i propri rappresentanti (come da sempre chiedono i Comitati) potrà modificare questi numeri che, per ora, suonano come condanna inesorabile e incontrovertibile della nostra classe politica

Angelo Gazzaniga

wp_user_avatar
Angelo Gazzaniga
Presidente del Comitato Esecutivo di Libertates. Imprenditore nel campo della stampa e dell’editoria. Da sempre liberale, in lotta per la libertà e contro ogni totalitarismo e integralismo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Share post:

Iscriviti alla nostra newsletter

Recenti

Ti potrebbe interessare anche...
Libertates

DUE ITALIANI VERI

Spesso le piccole cose danno uno spaccato illuminante su certi modi di essere. Eccone due... di Guidoriccio da Fogliano

MA ESISTE UN MINISTERO DELL’ISTRUZIONE?

Il Ministro dell’Istruzione e del Merito ha giustificato l’italiano sgrammaticato del comunicato emesso in occasione della polemica sul Ramadan nella scuola di Pioltello con il fatto che lo ha dettato al telefono.... di Guidoriccio da Fogliano

HISTORIA MAGISTRA VITAE?

Non si direbbe. Salvini ha dichiarato solennemente “il popolo che vota ha sempre ragione”.... di Guidoriccio da Fogliano

Giusta la legge contro il sovraindebitamento, ma…

Un imprenditore di Imperia, attualmente disoccupato, si è visto recapitare un’ingiunzione di pagamento di 11 milioni di euro per tasse inevase da un’impresa edile di aveva delle quote... di Angelo Gazzaniga