E Xi Jingping canta vittoria…


Su tutti i media vediamo il leader cinese che celebra la vittoria sul virus e dispensa consigli a tutti gli altri paesi.
Chi gli ricorda che quasi tutte le epidemie degli ultimi tempi sono nate in Cina, dove le norme igieniche sono per lo meno approssimative e dove per un mese e più le autorità hanno imposto il silenzio e condannato i medici che denunciavano l’epidemia?
Altrimenti lasciamo che Xi Jingping si proclami un eroe della lotta al virus.

Compito di tutti noi, che viviamo in una società libera e democratica come quella occidentale e che ci vantiamo dei nostri valori, dovrebbe essere almeno quello di non accettare supinamente queste mistificazioni degne della propaganda di un paese totalitario e denunciarle.
Altrimenti continuiamo a tacere… proprio come è stato fatto quando Hitler si proclamava amante della pace

di Angelo Gazzaniga

Sull'Autore

Angelo Gazzaniga

Presidente del Comitato Esecutivo di Libertates. Imprenditore nel campo della stampa e dell’editoria. Da sempre liberale, in lotta per la libertà e contro ogni totalitarismo e integralismo.

Post correlati