Boris Johnson in Italia


L’esponente politico inglese Boris Johnson, che ha condotto la campagna a favore della Brexit affermando che ogni settimana la Gran Bretagna versava 350 milioni di sterline alla UE, dovrà presentarsi davanti a un tribunale inglese con l’accusa di “condotta scorretta nell’esercizio di un incarico pubblico”: cioè per aver diffuso fake news.
Immaginiamoci cosa succederebbe in Italia… la paralisi dei tribunali per eccessivo affollamento…

Sull'Autore

Avatar

Libertates è un blog di cultura liberale e democratica, valori nei quali crediamo ed intendiamo promuoverli nella società civile.

Post correlati