Quando la burocrazia dà il meglio di se stessa

Data:


Per i direttori dei musei dopo tre anno tutto punto e a capo

Emblematica è la storia dei concorsi per la direzione di alcuni musei italiani, tra i più prestigiosi.
Per la prima volta tre anni fa è stata superata la norma che legava i musei alle Sovrintendenze e quindi si è aperta la possibilità che anche stranieri potessero diventare direttori di museo: fatto del tutto normale in tutto il resto del mondo ove ci sono diversi italiani alla testa di musei.
Apriti cielo! Sono piovuti ricorsi a raffica, il Tar del Lazio si è espresso sette volte in modo contradditorio, il Consiglio di Stato prima ha emesso sentenza positiva, poi negativa sospendendo il tutto e rinviandolo a una sessione a Sezioni unite (una specie di giudizio plenario).
Un esempio di come la burocrazia e la giustizia amministrativa siano perfette per rinviare ogni decisione, sospendere tutto, far si che nulla cambi nella palude della burocrazia italiana.
Da notare inoltre che i giudici del Consiglio di Stato che hanno bocciato il concorso (se pure rinviandolo alle sezioni unite) sono gli stessi che come esperti e consiglieri del ministero hanno contribuito a scrivere la legge: come esperti la scrivono, come giudici la bocciano.
Occorre con sempre maggiore urgenza fare chiarezza sui ruoli dei grandi burocrati, semplificare procedure e introdurre elementi di certezza nelle decisioni: altrimenti resteremo sempre un paese con una burocrazia da terzo Mondo che anziché attirare competenze le respinge con l’incertezza e l’inefficenza.

di Guidoriccio Da Fogliano

wp_user_avatar
Libertateshttps://www.libertates.com
Libertates è un blog di cultura liberale e democratica, valori nei quali crediamo ed intendiamo promuoverli nella società civile.

Share post:

Iscriviti alla nostra newsletter

Recenti

Ti potrebbe interessare anche...
Libertates

DUE ITALIANI VERI

Spesso le piccole cose danno uno spaccato illuminante su certi modi di essere. Eccone due... di Guidoriccio da Fogliano

MA ESISTE UN MINISTERO DELL’ISTRUZIONE?

Il Ministro dell’Istruzione e del Merito ha giustificato l’italiano sgrammaticato del comunicato emesso in occasione della polemica sul Ramadan nella scuola di Pioltello con il fatto che lo ha dettato al telefono.... di Guidoriccio da Fogliano

HISTORIA MAGISTRA VITAE?

Non si direbbe. Salvini ha dichiarato solennemente “il popolo che vota ha sempre ragione”.... di Guidoriccio da Fogliano

Giusta la legge contro il sovraindebitamento, ma…

Un imprenditore di Imperia, attualmente disoccupato, si è visto recapitare un’ingiunzione di pagamento di 11 milioni di euro per tasse inevase da un’impresa edile di aveva delle quote... di Angelo Gazzaniga