O Draghi o Mortadella

Data:


Vincere, urla draghi dar balcone
Cor suo ghigno da gatto mammone
Ma vincere che cosa, fregnone:
Le armi nun so’ la soluzzione.

Hai fatto già troppi casini
Quanno che gestivi li destini
Finanziari de noantri, poverini,
Co’ du’ spiccioli e du’ soldini.

Wathever it takes, dicesti,
Pe’ salva banchieri disonesti:
Noi nun avemo visto ‘na lira,
Uscita da ‘sta finanza vampira.

Mo’ stai a riempì ‘e saccocce
De’ ‘ste democrazzie fantocce
Che magnano e scolano ‘e bocce
E a noantri lasseno du’ gocce.

Wathever it takes, ‘sto cazzo,
Amico bello, parli cor pisello
‘N bocca, mentre ce fai ‘r mazzo
Sorridenno come un serpentello.

Potevi riparmiatte, amico caro,
De stampà tanto denaro
Pe’ riempì tutti li forzieri
Da svotà a favore dell’armieri.

Vincere e vinceremo: ‘sto cazzo
Amico mio che sembri pazzo!
Io vorebbe vince ‘na mortadella,
Morì de fame nun è cosa bella.

di Enrico Bernard

Articolo precedente
Articolo successivo
wp_user_avatar
Libertateshttps://www.libertates.com
Libertates è un blog di cultura liberale e democratica, valori nei quali crediamo ed intendiamo promuoverli nella società civile.

Share post:

Iscriviti alla nostra newsletter

Recenti

Ti potrebbe interessare anche...
Libertates

DUE ITALIANI VERI

Spesso le piccole cose danno uno spaccato illuminante su certi modi di essere. Eccone due... di Guidoriccio da Fogliano

MA ESISTE UN MINISTERO DELL’ISTRUZIONE?

Il Ministro dell’Istruzione e del Merito ha giustificato l’italiano sgrammaticato del comunicato emesso in occasione della polemica sul Ramadan nella scuola di Pioltello con il fatto che lo ha dettato al telefono.... di Guidoriccio da Fogliano

HISTORIA MAGISTRA VITAE?

Non si direbbe. Salvini ha dichiarato solennemente “il popolo che vota ha sempre ragione”.... di Guidoriccio da Fogliano

Giusta la legge contro il sovraindebitamento, ma…

Un imprenditore di Imperia, attualmente disoccupato, si è visto recapitare un’ingiunzione di pagamento di 11 milioni di euro per tasse inevase da un’impresa edile di aveva delle quote... di Angelo Gazzaniga