Libero mercato: il moloch della politica italiana

Data:


Dopo anni di rinvii più o meno speciosi il governo ha deciso l’abolizione del mercato protetto per l’energia elettrica e il gas.
Subito si sono levate alte proteste da parte di quasi tutti i partiti: per una volta Lega e Pds si sono trovati dalla stessa parte della barricata.
Ma quali erano le giustificazioni del mantenimento di questi contratti “protetti”: la difesa dei più deboli dalle offerte ingannevoli e il prezzo più conveniente.
Per quanto riguarda i prezzi, a parte il fatto è tutta da dimostrare la convenienza di un mercato bloccato rispetto alla libera concorrenza, se fossero davvero inferiori ai costi ci sarebbe qualcuno che paga (nessuna minestra è gratis – diceva Einaudi): i cittadini. Ma questi contratti non sono riservati ai bisognosi: chiunque può rimanere a regime protetto con il brillante risultato che verrebbe finanziato da chi ha un reddito più basso del suo.
Per quanto riguarda la protezione di anziani e sprovveduti non si capisce perché questi “poveri cittadini” usino regolarmente telefoni e tablet, ordinino su Amazon, votino ma si lascino allegramente truffare dalle telefonate dei call center. A questo riguardo sarebbe sufficiente una semplice norma antitruffa: qualsiasi contratto deve essere firmato di persona.
In verità la vera paura dei nostri politici è quella del mercato libero. Un Moloch che permette ai singoli cittadini di scegliere quanto a loro più adatto e soprattutto non può essere controllato. Il loro ideale è il servo che dipende dal padrone e non il cittadino che decide con la propria testa.

di Angelo Gazzaniga

wp_user_avatar
Angelo Gazzaniga
Presidente del Comitato Esecutivo di Libertates. Imprenditore nel campo della stampa e dell’editoria. Da sempre liberale, in lotta per la libertà e contro ogni totalitarismo e integralismo.

Share post:

Iscriviti alla nostra newsletter

Recenti

Ti potrebbe interessare anche...
Libertates

DUE ITALIANI VERI

Spesso le piccole cose danno uno spaccato illuminante su certi modi di essere. Eccone due... di Guidoriccio da Fogliano

MA ESISTE UN MINISTERO DELL’ISTRUZIONE?

Il Ministro dell’Istruzione e del Merito ha giustificato l’italiano sgrammaticato del comunicato emesso in occasione della polemica sul Ramadan nella scuola di Pioltello con il fatto che lo ha dettato al telefono.... di Guidoriccio da Fogliano

HISTORIA MAGISTRA VITAE?

Non si direbbe. Salvini ha dichiarato solennemente “il popolo che vota ha sempre ragione”.... di Guidoriccio da Fogliano

Giusta la legge contro il sovraindebitamento, ma…

Un imprenditore di Imperia, attualmente disoccupato, si è visto recapitare un’ingiunzione di pagamento di 11 milioni di euro per tasse inevase da un’impresa edile di aveva delle quote... di Angelo Gazzaniga