La democrazia vuole responsabilità

Data:


In una dittatura c’è chi comanda e pensa per tutti, mentre in una democrazia tutti sono responsabili della libertà di tutti. Perchè comportamenti o affermazioni dei singoli possono essere tali da condizionare o limitare le altrui libertà. E reponsabilità significa anche accettazione delle diversità e rispetto per il prossimo, rispetto per il prossimo che è maggiore in democrazie piu’ mature che in Italia.
Secondo uno studio dell’Economist Intelligence Unit sull’Indice di Democrazia, citato anche dal Corriere della Sera, l’Italia non brilla, è al trentunesimo posto essendo prima la Norvegia.
Troppi non sentono o non capiscono questa responsabilità
a cominciare dai politici che non hanno la consapevolezza di essere al servizio dei cittadini di cui limitano le libertà che comprende anche il diritto di essere bene amministrati. Ne’ è consapevolezza bombardare gli uffici del parlamento con centinaia di emendamenti per far dispetto agli avversari politici o ritardare l’approvazione di una legge.
Se, per motivi che nessuna logica spiega, non ti vuoi vaccinare è un problema tuo, ma se fai chiasso e manifesti contro autorità ed esperti dimostri di non essere responsabile verso gli altri perchè il tuo chiasso puo limitare la libertà altrui oltre a costare caro e creare confusione in istituzioni varie.
In molte costituzioni democratiche è prevista la libertà di manifestare, ma se la manifestazione, seppure autorizzata, intralcia la vita di una città, costa cifre spropositate per interventi delle forze dell’ordine e altro e ostacola cittadini estranei nella loro attività giornaliera, gli organizzatori di simili chiassate non dimostrano senso di responsabilità verso la comunità. Organizzatori come i sindacati le cui manifestazioni oceaaniche non servono assolutamente a niente sono solo frusti riti di altri tempi.
D’altronde non si parla piu’ di democrazia come nel dopoguerra dopo la vittoria sulle dittature quando vi era consapevolezza sui valori della democrazia. Nè se ne parla piu’ ai giovani, alcuni dei quali, senza conoscere la storia, dimostrano addirittura simpatie per passati regimi. Sarebbe molto utile soprattutto ad essi, al posto di tante trasmissioni spazzatura, un programma televisivo che raccontasse in modo semplice la storia della democrazia, le sue strutture organizzative nei vari paesi, gli alti valori umani che essa rappresenta.
Non esiste l’unanimità nelle convinzioni e decisioni umane per cui nelle democrazie è la maggioranza che ha il potere di decidere essendo sottinteso che la minoranza va asccoltata e rispettata.
E’ un compromesso, ma come disse Winston Churchill : la democrazia è il peggiore sistema di governo se si escludono tutti gli altri.

di Ettore Falconieri

wp_user_avatar
Libertateshttps://www.libertates.com
Libertates è un blog di cultura liberale e democratica, valori nei quali crediamo ed intendiamo promuoverli nella società civile.

Share post:

Iscriviti alla nostra newsletter

Recenti

Ti potrebbe interessare anche...
Libertates

MA ESISTE UN MINISTERO DELL’ISTRUZIONE?

Il Ministro dell’Istruzione e del Merito ha giustificato l’italiano sgrammaticato del comunicato emesso in occasione della polemica sul Ramadan nella scuola di Pioltello con il fatto che lo ha dettato al telefono.... di Guidoriccio da Fogliano

HISTORIA MAGISTRA VITAE?

Non si direbbe. Salvini ha dichiarato solennemente “il popolo che vota ha sempre ragione”.... di Guidoriccio da Fogliano

Giusta la legge contro il sovraindebitamento, ma…

Un imprenditore di Imperia, attualmente disoccupato, si è visto recapitare un’ingiunzione di pagamento di 11 milioni di euro per tasse inevase da un’impresa edile di aveva delle quote... di Angelo Gazzaniga

Ferragni: quando si “scoperchia il vaso di pandoro…”

Si potrebbe intitolare in questo modo la vicenda di questi giorni, quando si scopre che un influencer guadagna centinaia di migliaia di euro per “consigliare” un dolce che... di Guidoriccio da Fogliano