I misteri buffi (poco) e vergognosi (molto) della burocrazia

Data:

Si parla tanto della necessità di eliminare tutta la burocrazia soffocante che ci avvolge se si vuole ripartire e uscire da questa crisi drammatica.
Ebbene cos’è successo a una piccola srl del Centro Italia che ha cercato di accedere a quel finanziamento (massimo 25000 €) coperto (integralmente) dal Fondo di Garanzia che dovrebbe essere uno dei pilastri della ripresa?
Si è vista richiedere:

  • bilanci degli ultimi due anni completi di nota integrativa, verbale di approvazione, dettagli di crediti e debiti
  • bilancio provvisorio fino al 31/12/2019 (stato patrimoniale e conto economico)
  • Durf, Durc e PM10
  • Situazione aggiornata degli affidamenti concessi da altri istituti (ma non esiste la Centrale dei rischi?)
  • Dettaglio di tutti i debiti tributari con eventuali rateizzazioni
  • Liquidità disponibile e fidi non totalmente utilizzati
  • Ricavi mensili da aprile a dicembre 2020 relativi a fatture già emesse
  • Dettaglio dei costi (suddivisi per materie prime, stipendi, oneri diversi e finanziari) previsti nei singoli mesi del 2020. (ma come fa una ditta a dettagliare i costi se non sa neanche se potrà riaprire?)
  • I debiti di fornitura su base mensile nei mesi futuri del 2020
  • Le scadenze fiscali 2020 suddivise per mesi
  • Le moratorie fiscali 2020 suddivise per mesi

Dulcis in fundo “restiamo a disposizione per eventuali chiarimenti e massima collaborazione”: cioè dopo il danno anche la beffa.

Ci sarebbe da ridere se non si dovesse mettersi le mani nei capelli! Questi sarebbero i finanziamenti immediati già disponibili?
Nel frattempo in Svizzera finanziamenti ben più cospicui vengono concessi dopo 24 ore e la presentazione di un semplice modulo.

Una semplice domanda: ma non sarebbe stato molto più semplice mettere i soldi direttamente sul conto della ditta?
Perché passare attraverso le banche che, in questo caso, non rischiano nulla in quanto garantite in tot dallo Stato?
Misteri buffi (poco) e vergognosi (molto) della burocrazia

di Angelo Gazzaniga

wp_user_avatar
Angelo Gazzaniga
Presidente del Comitato Esecutivo di Libertates. Imprenditore nel campo della stampa e dell’editoria. Da sempre liberale, in lotta per la libertà e contro ogni totalitarismo e integralismo.

Share post:

Iscriviti alla nostra newsletter

Recenti

Ti potrebbe interessare anche...
Libertates

DUE ITALIANI VERI

Spesso le piccole cose danno uno spaccato illuminante su certi modi di essere. Eccone due... di Guidoriccio da Fogliano

MA ESISTE UN MINISTERO DELL’ISTRUZIONE?

Il Ministro dell’Istruzione e del Merito ha giustificato l’italiano sgrammaticato del comunicato emesso in occasione della polemica sul Ramadan nella scuola di Pioltello con il fatto che lo ha dettato al telefono.... di Guidoriccio da Fogliano

HISTORIA MAGISTRA VITAE?

Non si direbbe. Salvini ha dichiarato solennemente “il popolo che vota ha sempre ragione”.... di Guidoriccio da Fogliano

Giusta la legge contro il sovraindebitamento, ma…

Un imprenditore di Imperia, attualmente disoccupato, si è visto recapitare un’ingiunzione di pagamento di 11 milioni di euro per tasse inevase da un’impresa edile di aveva delle quote... di Angelo Gazzaniga