“Come funziona”, un suggerimento per la Rai

Data:


Nei suoi primi anni di vita la televisione Rai ha contribuito a ridurre l’analfabetismo in Italia, a insegnare l’Italiano a chi parlava solo in dialetto, a dare qualche infarinatura culturale ai telespettatori mandando in onda alcuni classici della letteratura e del teatro e insegnando l’evolversi della politica con spiegazioni essenziali e stringate molto lontane dagli sguaiati e poco istruttivi dibattiti attuali.
Ora non vi è piu’ qualcosa di simile, qualcosa che aiuti i cittadini a conoscere istitutioni e situazioni che li riguardano e che accresca la loro consapevolezza civica.
Allora un timido suggerimento : un programma di quindici, trenta minuti vicino ai telegiornali della sera per spiegare agli italiani come funzionano enti che li riguardano e il cui funzionamento è ignoto ai piu’. Con linguaggio stringato ed essenziale, mostrando quanto necessario. Potrebbe chiamarsi « come funziona » o qualcosa di simile.
Gli enti sarebbero i ministeri piu’ importanti, il back office di Camera e Senato (soprattutto per quanto riguarda l’immenso lavoro burocratico, di cui mai si parla, che comportano dibattiti, interrogazioni, leggi, etc ), alcune Authority, gli uffici e il sistema informatico dell’Inps che paga a milioni di Italiani le pensioni, l’Istat, le Asl, l’Enea e altri simili.
Ma un tale programma potrebbe anche far vedere, spiegare altro ai i cittadini, come la gestione dei rifiuti nelle grandi città e il loro sfruttamento per creare energia, o il sistema fognario che è di una complessità ignota a tutti, o l’acquedotto.
Poi ci sono curiosità tecnologiche che certamente interesserebbero i cittadini.
Quasi tutti usano un telefonino, ma non sanno come, schiacciando tasti, si puo’ parlare e inviare allegati a un paese lontano.
Anche una catena di montaggio gestita da robot potrebbe essere mostrata ed illustrata e magari quelle spettacolose macchine della nostra industria meccanica che gestiscono e trasformano un prodotto dalla fase finale a quella finale senza l’ausilio di manodopera.
E c’è tanto altro.
Un simile programma avrebbe certamente alti ascolti.

di Ettore Falconieri

wp_user_avatar
Libertateshttps://www.libertates.com
Libertates è un blog di cultura liberale e democratica, valori nei quali crediamo ed intendiamo promuoverli nella società civile.

Share post:

Iscriviti alla nostra newsletter

Recenti

Ti potrebbe interessare anche...
Libertates

MA ESISTE UN MINISTERO DELL’ISTRUZIONE?

Il Ministro dell’Istruzione e del Merito ha giustificato l’italiano sgrammaticato del comunicato emesso in occasione della polemica sul Ramadan nella scuola di Pioltello con il fatto che lo ha dettato al telefono.... di Guidoriccio da Fogliano

HISTORIA MAGISTRA VITAE?

Non si direbbe. Salvini ha dichiarato solennemente “il popolo che vota ha sempre ragione”.... di Guidoriccio da Fogliano

Giusta la legge contro il sovraindebitamento, ma…

Un imprenditore di Imperia, attualmente disoccupato, si è visto recapitare un’ingiunzione di pagamento di 11 milioni di euro per tasse inevase da un’impresa edile di aveva delle quote... di Angelo Gazzaniga

Ferragni: quando si “scoperchia il vaso di pandoro…”

Si potrebbe intitolare in questo modo la vicenda di questi giorni, quando si scopre che un influencer guadagna centinaia di migliaia di euro per “consigliare” un dolce che... di Guidoriccio da Fogliano