‘a campagna elettorale a Roma

pasquinta
Il pasquino anche colpisce la campagna elettorale di Roma

La Meloni cor pancione
ha deciso che ‘r cognome
va cambiato in “Melone”
pecché fa più ‘impressione
‘a maternità pe’ l’elezione.
Poi resta er solito copione,
nun cambia manco cor cannone!

Raglia forte er Bertolaso
che lo pijano pe ‘ r naso,
con la destra s’era illuso
d’un futuro da colluso
coi padroni der Parnaso,
epperò s’è rotto er vaso
ner massaggio sadomaso.

Se mozzicano fra loro
pe ‘sta miniera d’oro,
basta fa ‘na buca ar Foro
e ce n’è pe’ tutto er coro:
sia a destra che a sinistra,
pure pe’ quell’altra lista
della Raggi ‘n po’ fascista.

E che te lo dico a fà?
Io nun ce vado più a votà,
tanto me pijano pe ‘r culo
come fossi il loro mulo,
da me ‘o vojiono er voto
pe’ nun trovacce er vuoto
nell’urna che brucerebbi ‘n toto.

Enrico Bernard

Sull'Autore

Avatar

Libertates è un blog di cultura liberale e democratica, valori nei quali crediamo ed intendiamo promuoverli nella società civile.

Post correlati