Una IMU liberale è possibile, ecco come

angelo
Occorre fare un po’ di chiarezza su alcune tasse di cui si parla molto (e spesso in modo improprio).
L’Imu è una mini-patrimoniale (colpisce infatti non il reddito ma il valore della casa) che viene applicata a tutte le case con una base di calcolo dettata dal valore catastale aggiornato, modificato, aumentato, ridotto con una raffica (come sempre) complicatissima di decreti e leggi.
La TARSU è un’altra tassa di cui si parla poco ma che è andata via via aumentando a dismisura (in alcuni casi del 250% in pochi anni) e che solo nominalmente copre la raccolta rifiuti: serve per lo più a ripianare le perdite dei comuni.

Ma come dovrebbero invece essere queste tasse sulla casa?

  • Trasformarsi in una tassa unica che inglobi Imu, Tarsu, e tutte le altre sulla casa
  • Basata sul valore effettivo (cioè di compravendita) e non su quello catastale (cioè un valore teorico e spesso fuorviante)
  • Da devolvere integralmente ai Comuni in cambio dei servizi da loro forniti: sgombero delle immondizie, strade, illuminazione, vigilanza, cioè tutto ciò che riguarda gli immobili
  • Con un’aliquota fissata (entro certi parametri) dai comuni stessi
  • Diventerebbe così uno degli elementi principali delle campagne elettorali comunali: i candidati dovrebbero indicare l’aliquota giusta secondo il loro programma e i servizi che verrebbero forniti in cambio (quali, quanti e di che qualità). I candidati verrebbero poi valutati anche in funzione di come hanno realizzato quanto promesso.

I cittadini potrebbero così non solo giudicare e valutare quanto proposto dai candidati, ma anche (e soprattutto) decidere quale tipo di servizi vorrebbero, e valutare alla fine del mandato l’operato del candidato.
Ecco un esempio di come l’applicazione di un vero federalismo fiscale (vedi il nostro “Contro gli statosauri”, Bibliotheca Albatros) potrebbe trasformare una tassa considerata iniqua, volta più a chiudere i buchi dei bilanci che a pagare i servizi, in una tassa condivisa dai cittadini e soprattutto devoluta ai Comuni a fronte dei servizi da loro prestati.

Angelo Gazzaniga

Sull'Autore

Angelo Gazzaniga

Presidente del Comitato Esecutivo di Libertates. Imprenditore nel campo della stampa e dell’editoria. Da sempre liberale, in lotta per la libertà e contro ogni totalitarismo e integralismo.

Post correlati