Libertates: una proposta facile facile contro l’evasione


Tutti sappiamo quanto sia estesa e quanto costi all’Italia l’evasione fiscale.
Evasione fiscale che, è sempre utile ricordarlo, è un mettere le mani nelle tasche degli altri cittadini che sono costretti a pagare più tasse per fornire servizi, infrastrutture e quant’altro fornisce lo Stato anche agli evasori.
Per contrastare questa piaga si continuano a sentire dichiarazioni d’intenti, impegni roboanti, si fanno progetti faraonici e di scarsa utilità (basti pensare ai vari redditometri, spesometri eccetera), ma quello che non si vede nei vari programmi sono iniziative semplici, di poco costo e facile attuazione.
Noi di Libertates ne proponiamo una: lo scontrino elettronico.
Si tratta in parole povere di due iniziative parallele.

  • mettere tutti i registratori di cassa in rete con l’Agenzia delle Entrate in modo che ogni scontrino venga automaticamente inviato all’Agenzia. Si tratta di un progetto solo apparentemente complesso: già tutti coloro che devono emettere scontrino fiscale sono dotati di POS (il terminale del Bancomat) già collegato in rete; questa reteè già stato realizzata con le farmacie; ciò inoltre permetterebbe all’Agenzia di inviare automaticamente a fine anno ad ogni cittadino una dichiarazione riassuntiva di tutte le spese deducibili
  • una lotteria con premi consistenti a cui parteciperebbero automaticamente tutti gli scontrini emessi. Questo per premiare i contribuenti onesti e per evitare possibili accordi tra le parti: ti faccio pagare meno ma non ti faccio lo scontrino…

Potrebbe sembrare fantascienza, eppure è un sistema applicato da tempo con grande successo in un Paese molto simile al nostro: il Portogallo.
Anche qui c’era un’evasione molto elevata che con questo semplice provvedimento (tra l’altro adottato da un governo di destra e poi continuato senza modifiche da uno di sinistra) si è notevolmente ridotta.
Perché non si è mai pensato di adottarlo anche in Italia?
Forse per la naturale vischiosità e lentezza della burocrazia? Oppure perché si oppongono categorie elettoralmente molto potenti (quali i commercianti tra cui l’evasione è molto alta; oppure i vari centri di assistenza fiscale che perderebbero introiti sicuri togliendo tutte le detrazioni cartacee)?

Progetti semplici, facilmente attuabili e, perché no, copiati anche da altri sarebbero, come in tanti altri campi, più utili e realizzabili di tanti progetti irrealizzabili e costosissimi di cui sentiamo continuamente parlare.

di Angelo Gazzaniga

Sull'Autore

Angelo Gazzaniga

Presidente del Comitato Esecutivo di Libertates. Imprenditore nel campo della stampa e dell’editoria. Da sempre liberale, in lotta per la libertà e contro ogni totalitarismo e integralismo.

Post correlati