Cosa fare contro la corruzione?

angelo
La corruzione dilaga: cosa si può fare concretamente per contrastarla

La corruzione dilaga, non esiste ormai nessuna grande (o piccola) opera pubblica che non sia accompagnata da inchieste, denunce, arresti spesso eccellenti.
I tempi di consegna si dilatano, i costi se non raddoppiano si gonfiano a dismisura, i lavori spesso sono fatti in maniera approssimata se non truffaldina.
Quando scoppia lo scandalo tutti si indignano, i politici assicurano leggi draconiane, i giornali sfornano inchieste e interviste: ma a che serve tutto questo? Che fare?
Potremmo forse suggerire qualche piccola proposta concreta per cercare una qualche soluzione a questa tragedia nazionale?

  • ridurre il numero delle stazioni appaltanti: in Italia ce ne sono tra enti territoriali, enti vari, Comuni, Province, Regioni più di 30.000: una babele di enti che fanno gare, decidono spese e controllano i conti, una dispersione tale che è praticamente impossibile fare controlli di qualsiasi tipo
  • sopprimere la regola del massimo ribasso: far vincere la gara a chi ha offerto di meno ha un portato sicuramente criminogeno: chi ha vinto offrendo meno del costo deve in qualche modo rifarsi per rientrare
  • stabilire un termine di consegna certo e con sanzioni per i ritardi: l’aumentare i tempi è sempre stato uno dei mezzi più utilizzati per far lievitare i costi: le revisioni-prezzo concesse dagli amici agli amici dietro congruo compenso sono uno dei veicoli principali di corruzione
  • garantire pagamenti certi e in tempi sicuri: per le aziende essere costrette a pietire il saldo (dovuto) delle proprie fatture è un altro elemento di sicura corruzione. Se vuoi avere il pagamento delle tue fatture devi darci una bustarella: quante volte abbiamo sentito una storia come questa?
  • Rendere pubblici i risultati di gare e concorsi e soprattutto permettere (come da sempre chiede Libertates) un controllo diretto dei cittadini attraverso la democrazia diretta e il federalismo fiscale

Sarebbe così difficile iniziare la lotta alla corruzione con provvedimenti di questo tipo: a costo zero, di immediata applicazione e di sicuro effetto?

Angelo Gazzaniga

Sull'Autore

Angelo Gazzaniga

Presidente del Comitato Esecutivo di Libertates. Imprenditore nel campo della stampa e dell’editoria. Da sempre liberale, in lotta per la libertà e contro ogni totalitarismo e integralismo.

Post correlati