Basta con le nostalgie totalitarie

fabio_1
Mussolini fece anche cose buone?. Di questa opinione è l’ex presidente del Consiglio Silvio Berlusconi ribadendo il concetto durante La giornata della Memoria. Una frase del genere più sbagliata e inopportuna il Cavaliere proprio non poteva dirla. Le ragioni? Vediamole. Tutti i dittatori durante i loro sciagurati totalitarismi qualcosa di buono certamente lo hanno fatto. E Benito Mussolini fa parte di questo gruppo. Un po’ come i governanti democratici: anche il miglior capo del governo, presidente del Consiglio, premier o comunque lo si voglia chiamare durante la sua stagione politica, per quanto brillante possa essere, qualcosa la sbaglia.
Dire dunque che Mussolini fece anche cose buone è un’ovvietà. Il problema è invece un altro: dare una valutazione complessiva del ventennio fascista e del suo capo. Per chi è autenticamente democratico e ama la libertà il giudizio non può che essere negativo. E il discorso non vale solo per le leggi razziali o il patto con la Germania di Hitler. Non si possono dimenticare infatti le violenze fatte dal regime agli oppositori, le leggi fascistissime che sopprimevano gli ultimi istituti liberali dell’Italia degli anni ’20, l’omicidio Matteotti, l’assassinio dei fratelli Rosselli, la triste vicenda di Giovanni Amendola, il carcere e l’esilio per chi si opponeva al fascismo e l’obbligo della tessera fascista. Meglio fermarsi perché sarebbe inutile e improduttivo continuare a elencare i crimini di quella dittatura e di Mussolini. Ma per i Comitati per le Libertà è importante ribadire un principio: no ai totalitarismi. Di destra o di sinistra che siano!

Renato Cantagalli

Sull'Autore

Renato Cantagalli

Renato Cantagalli è lo pseudonimo di un giornalista campano nato nel '79 in provincia di Caserta. Opinionista irriverente e unpolitically correct di Libertates ha collaborato con vari media occupandosi di politica. Il suo pensiero: dopo il superamento dei concetti di destra e sinistra, il liberalsocialismo è la strada sulla quale devono incamminarsi Italia ed Europa.

Post correlati